Cos’è Compleo?

Compleo è una Suite di 5 moduli che permette la creazione, la gestione e l’archiviazione di documenti (es. fatture, ordini d’acquisto, ecc.) e può essere interfacciato con l’ERP aziendale.

In questo articolo mostreremo come creare facilmente una fattura personalizzata leggendo i dati da un database esterno.

Per seguire questo tutorial è possibile scaricare la versione di prova di Compleo.

Il modulo Compleo Designer

È il modulo che permette di elaborare documenti non formattati (xml, csv, ecc.) o di leggere i dati da un database. Consente inoltre di aggiungere immagini, grafici e codici a barre.

Iniziamo: come creare un nuovo template

Per prima cosa apriamo Compleo Designer.

A sinistra abbiamo una sezione dedicata all’importazione dei dati di input.

In basso possiamo vedere i file presenti nella cartella selezionata.

In alto abbiamo la finestra del preview che ci permette di visualizzare il documento originale e il documento finale, arricchito con le varie elaborazioni.

Clicchiamo sulla prima icona a sinistra del menù e creiamo un nuovo template di Compleo Designer.

tu_fattura_compleo_01

Come importare i dati

Dobbiamo ora importare i dati. Questo può essere fatto leggendo un file di testo oppure interrogando un database.

In questo tutorial leggeremo i dati da un database, pertanto clicchiamo su See Properties di Setup a query.

Nella finestra che si apre possiamo configurare l’accesso al database impostando: nome del server, username, password e nome del database.

Clicchiamo su Test connection per assicurarci di avere inserito i dati correttamente e infine su OK per confermare la connessione.

Come impostare la query che recupera i dati sul database

La query può essere creata in un editor di testo cliccando su modifica, oppure si può utilizzare una procedura guidata (wizard).

Nel primo caso raccomandiamo, soprattutto per le query complesse, di scrivere il testo su una sola riga e di specificare sempre il nome della tabella per ogni colonna.

In questo tutorial utilizzeremo la procedura guidata (wizard).

Nel box Creating a query – Step 1, clicchiamo su Search per visualizzare le tabelle e selezionare quelle che ci servono.

tu_fattura_compleo_04

Il pulsante cerchiato in rosso ci permette di fare una Join specificando i campi delle tabelle che fanno da chiave.

tu_fattura_compleo_05

Nel box successivo, Creating a Query – Step 2, i pulsanti evidenziati in rosso ci permettono di aggiungere o rimuovere i campi che vogliamo importare in Compleo.

tu_fattura_compleo_06

Possiamo infine impostare la clausola WHERE e poi visualizzare il preview del risultato della query e confermare la query.

tu_fattura_compleo_07

Torniamo alla finestra da cui siamo partiti per la creazione del Wizard. È importante non selezionare la checkbox con cui si può limitare il numero di righe esportabili dalla query.

tu_fattura_compleo_08
  • Una volta confermato clicchiamo sul triangolino verde a destra di See Properties.

La query genera automaticamente un file di testo CSV. Selezionandolo abbiamo il preview dei dati importati. I dati sono strutturati in colonne, che possono essere visualizzate anche cliccando sul menù Document Data.

La fattura che stiamo per creare consiste in un header personalizzato costruito ad hoc e da linee d’ordine che si ripetono. In fondo abbiamo quindi il footer con il totale.

La parte fondamentale del nostro processo è la creazione delle linee d’ordine.

tu_fattura_compleo_09

Clicchiamo su Document Data, poi su Table e infine su Create.

In basso a sinistra, nella finestra dedicata agli oggetti presenti, è comparso un oggetto Data Table ROW con tutte le righe selezionate. Prima di personalizzare il layout della singola linea d’ordine è opportuno poter visualizzare il risultato ottenuto. Per farlo dobbiamo creare un Run Mode, cioè un’azione che viene richiamata quando viene lanciato il template.

  • Clicchiamo a sinistra su Run Mode 1, situato sopra alla finestra degli oggetti.

In alto si apre un nuovo tab dedicato al Run Mode. Questa è un paradigma presente in tutta la Suite: selezionando un oggetto di testo, una componente, un template, si apre un tab in alto dedicato all’oggetto stesso.

Clicchiamo sull’icona con la rotella nel gruppo Output e in basso andiamo a settare il Run Mode cliccando sulla prima icona a sinistra di Properties Details.

Tra le varie azioni proposte selezioniamo Adobe Reader e confermiamo la scelta.

tu_fattura_compleo_10

Il menù permette di personalizzare la Run Mode creata.

tu_fattura_compleo_11

Nelle condizioni possiamo scegliere un criterio per decidere se lanciare o no una certa Run Mode (possiamo crearne differenti) mentre possiamo definire il tipo di file creato, la cartella e il nome.

Adesso ogni volta che lanciamo il template (con un click su Run Template situato in alto a destra) viene richiamata la Run Mode e viene generato il PDF.

tu_fattura_compleo_12

Come si può vedere da questa preview abbiamo tutte le colonne selezionate con le varie righe d’ordine che si ripetono. Questo layout è ancora molto grezzo e difficile da leggere, ma lo si può personalizzare in qualsiasi modo.

La prima riga d’ordine contiene i nomi dei campi e non i valori ([Ordre Details].OrderID,  …). Per rimuoverli basta andare su Preferenze nel primo menù a sinistra, nel tab CSV Reading e mettere il check a First row does not contains data.

tu_fattura_compleo_13

Nella seconda parte del tutorial completeremo la creazione della nostra fattura con Compleo Designer.

Vedremo infatti come

  • impostare proprietà e stile dell’oggetto
  • impostare la lingua del documento
  • creare header e intestazione.